Home NEWS WHISTLEBLOWING

WHISTLEBLOWING

119
0

Il whistleblowing, o segnalazione di un presunto illecito, è un sistema di prevenzione della corruzione introdotto dalla legge 6 novembre 2012, n. 190 “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella Pubblica Amministrazione”.

Il dipendente pubblico che segnala un illecito non può essere, sanzionato, demansionato, licenziato, trasferito, o sottoposto ad altra misura organizzativa avente effetti negativi, diretti o indiretti, sulle condizioni di lavoro determinata dalla segnalazione. La denuncia, inoltre, è sottratta all’accesso documentale previsto dagli articoli 22 e seguenti della legge 7agosto 1990, n. 241.

Per la segnalazione di illeciti al Responsabile della prevenzione del Consorzio per l’Integrazione e l’Inclusione Sociale dell’Ambito Territoriale Sociale di Fasano-Ostuni- Cisternino, in sigla “CIISAF”, è attiva la piattaforma informatica whistleblowing che risponde ai più alti standard di sicurezza e riservatezza, ottimizzata per l’accesso da qualsiasi dispositivo, in qualsiasi momento della giornata 24 h su 24h.

Per accedere al form di invio della segnalazione è sufficiente accreditarsi presso il sistema informatico e seguire le istruzioni ricevute per e-mail, accedendo all’area riservata.

Cosa si può segnalare:

Comportamenti, atti od omissioni che ledono l’interesse pubblico o l’integrità dell’amministrazione pubblica che consistono in:

  • illeciti amministrativi, contabili, civili o penali;
  • condotte illecite rilevanti ai sensi del decreto legislativo 231/2001, o violazioni dei modelli di organizzazione e gestione ivi previsti;
  • illeciti che rientrano nell’ambito di applicazione degli atti dell’Unione europea o nazionali relativi ai seguenti settori: appalti pubblici; servizi, prodotti e mercati finanziari e prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo; sicurezza e conformità dei prodotti; sicurezza dei trasporti; tutela dell’ambiente; radioprotezione e sicurezza nucleare; sicurezza degli alimenti e dei mangimi e salute e benessere degli animali; salute pubblica; protezione dei consumatori; tutela della vita privata e protezione dei dati personali e sicurezza delle reti e dei sistemi informativi;
  • atti od omissioni che ledono gli interessi finanziari dell’Unione;
  • atti od omissioni riguardanti il mercato interno;
  • atti o comportamenti che vanificano l’oggetto o la finalità delle disposizioni di cui agli atti dell’Unione.

Non possono più essere segnalate le mere irregolarità.

Attenzione prima di accedere alla segnalazione:
Visionare l’informativa sul trattamento dei dati personali.

La PIATTAFORMA WHISTLEBLOWING è disponibile al seguente indirizzo: https://consorziociisaf.contrasparenza.it/whistleblowing/

Articolo precedenteReddito di Dignità 2023, la Regione Puglia proroga il termine di scadenza
Articolo successivoSERVIZIO CIVILE UNIVERSALE – BANDO 2023 – SELEZIONE VOLONTARI PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGETTI CHE SI REALIZZERANNO TRA IL 2024 E IL 2025

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui